23 Maggio 2012 admin

ROSA SELVAGGIA (COLORS)

Seguendo il mini di debutto “The first moons”, giunge dopo tre anni il full length dei bolognesi Two Moons, band che propone un genere a cavallo tra elettronica e dark wave/post punk. Partendo dalla copertina ci si trova di fronte ad un artwork davvero molto originale, delicato, malinconico ma anche leggero, un po’ come la musica proposta che, pur viaggiando su ritmiche ed attitudine eighties, ha le sonorità modernissime dell’elettronica future pop. La voce di Emilio Mucciga ben si adatta a questa mescolanza di generi risultando tetra e triste, ma non troppo cupa, strizzando l’occhio ai dancefloor con “In the city” per poi ritornare su terreni a lui più congeniali con la title track o in “Moon that watches me”, in cui interviene Francesca Bono degli “Ofeliadorme” a dare forma ad uno scambio di emozioni con la luna che coinvolge pienamente l’ascoltatore. Questo album rappresenta in sostanza l’anello mancante verso la modernità ed il colore che finora è mancato alla wave per rivivere una seconda giovinezza.

(M/B’06)

 


Support us
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •