7 Maggio 2014 admin

Rosa Selvaggia (Recensione “Elements”)

Ritorna dopo circa due anni di silenzio il progetto di Emilio Mucciga (vocalist), Giuseppe Taibi (basso) e Vincenzo Brucculeri (chitarra), stabilmente localizzato all'incrocio tra dark wave anni '80, elettronica e post rock. Come oramai d'abitudine, anche questa volta la veste grafica è molto personale, lontana dagli stilemi del genere, a simboleggiare la loro voglia di uscir e dal coro delle migliaia di band cloni dei maestri del passato. E ci riescono alla grande: rispetto al precedente lavoro, c'è senz'altro un'evoluzione nella cura degli arrangiamenti, ma soprattutto viene fuori la grande ispirazione e personalità della band, con la voce di Emilio Mucciga stracolma di malinconia, a marchiare indelebilmente ogni pezzo. Indimenticabili i primi due brani, ottimo il terzo: il suono oramai è qualcosa di monolitico ed unico, scevro di marcate influenze e pronto per essere apprezzato non solo più da pochi appassionati. Ancora "I'm sure" e "Star's child", altre due gemme da segnalare in un lavoro di alto livello. Impressionanti. 
(M/B'06)

Support us
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •